15 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 14.42

GURS

Bandi e concorsi: le ultime dalla Gazzetta Ufficiale Regione Siciliana del 31 dicembre 2018

31 Dicembre 2018

In data 31 dicembre 2018 la Regione Siciliana ha pubblicato sul sito G.U.R.S. i nuovi bandi:

AMMINISTRAZIONE REGIONALE

ASSESSORATO DELLE AUTONOMIE LOCALI
E DELLA FUNZIONE PUBBLICA
Avviso pubblico per la stabilizzazione del personale precario di cui all’art. 32, comma 4, della legge regionale n. 5/2014 in possesso dei requisiti di cui all’art. 20, comma 1, D.Lgs. n. 75/2017;

Avviso pubblico di mobilità esterna per passaggio diretto tra pubbliche amministrazioni ex art. 30, comma 2 bis, D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i. esteso al personale di ruolo della Regione, per la copertura di n. 3 posti categoria professionale C1 e n. 3 posti categoria professionale D1 ;

ENTI LOCALI TERRITORIALI

COMUNE DI ACI SANT’ANTONIO
Concorso, per titoli ed esami, per n. 1 posto di istruttore direttivo contabile ;

Concorso, per titoli ed esami, per n. 1 posto di istruttore direttivo tecnico e n. 1 posto di tecnico in scienze e tecniche psicopedagogiche;

COMUNE DI CINISI
Concorso per titoli/prova pratica/colloquio – prova orale per la copertura di n. 1 posto di funzionario tecnico ;

COMUNE DI FURNARI
Selezione, per titoli e per titoli ed esami, per la stabilizzazione di n. 21 unità di personale precario;

COMUNE DI SAN SALVATORE DI FITALIA
Selezione, per titoli ed esami, per la stabilizzazione di n. 13 unità di personale precario;

COMUNE DI SCIARA
Procedura di stabilizzazione per n. 1 posto di istruttore contabile.

PER CONSULTARE LA GAZZETTA UFFICIALE CLICCA QUI

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Avido d’informazioni non faziose

Spesso il mestiere del giornalismo viene soppiantato da quello “dell’opinionista presenzialista”, un po' come avviene nei paesi dove stampa e propaganda sono la stessa cosa. La credibilità sembra venir meno fomentata da linee editoriali politicizzate.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.