15 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 14.42
Palermo

IL RALLY GIUNGE ALLA 103ª EDIZIONE

La Targa Florio ritorna alle origini: a Palermo via al rally storico

7 Maggio 2019

Si scaldano i motori della 103ª edizione della Targa Florio – Rally Internazionale di Sicilia, organizzata dall’Automobile Club Palermo e patrocinata dall’ACI Sport.

La gara è valida per la terza tappa del campionato italiano di rally. Il via della gara sarà dato venerdì 10 maggio  alle ore 16.00 da piazza Giuseppe Verdi, di fronte alla meravigliosa cornice del teatro Massimo. Lo shakedown delle auto in gara è previsto nei pressi di Campofelice di Roccella su una distanza di circa 3 km.

La corsa automobilistica è un vero must, una gara storica punto di riferimento per gli appassionati e per i curiosi. Nelle edizioni precedenti si sono iscritti equipaggi provenienti da tutti e cinque continenti, con più di venti nazioni partecipanti. La storicità della gara e dei luoghi attraversati permettono alla Targa Florio di avere una nomea non solo nazionale ma anche europea in tema di gara storiche.

Il percorso dell’edizione di quest’anno rappresenta un tuffo nel passato, un back to basics ai luoghi culto delle vecchie edizioni della Targa Florio. La gara si snoderà all’interno di un percorso lungo complessivamente 558 km, di cui 151 km di prove speciali, e si snoderà nel favoloso scenario del Parco Nazionale delle Madonie. Il percorso attraverserà i paesi storici della gara, quali ad esempio Campofelice di Roccella, Castelbuono, Collesano e Termini Imerese.

L’arrivo, previsto nella serata di sabato, è fissato sul lungomare di Termini Imerese, dove si terrà la prova finale del circuito. Sempre a Termini Imerese è prevista la predisposizione del parco assistenza, all’interno del quale i team in gara potranno effettuare le dovute modifiche e riparazioni.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Avido d’informazioni non faziose

Spesso il mestiere del giornalismo viene soppiantato da quello “dell’opinionista presenzialista”, un po' come avviene nei paesi dove stampa e propaganda sono la stessa cosa. La credibilità sembra venir meno fomentata da linee editoriali politicizzate.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.