15 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 14.42
Palermo

Giovedì 9 Maggio alle ore 15:30

Le Iene a Palermo: a Giurisprudenza un incontro sulla Strage di Erba con Monteleone

8 Maggio 2019

Si terrà Giovedì 9 Maggio alle ore 15:30, presso l’Aula Magna di Giurisprudenza in via Maqueda il Seminario di studi dal titolo: “Oltre ogni ragionevole dubbio: la strage di Erba”.

L’incontro, organizzato dall’Associazione studentesca “Foro di Giurisprudenza”, verterà sulla particolare vicenda giudiziaria che portò alla condanna di Rosa Bazzi Olindo Romano, ritenuti colpevoli del più efferato crimine della storia della Repubblica, ove persero la vita tre donne ed un bambino di due anni.

La strage di Erba, avvenuta l’11 dicembre 2006, è tornata alla ribalta mediatica grazie alle inchieste di Antonino Monteleone, report de Le Iene di Italia 1 che sarà presente all’incontro, ove sono emersi molti dubbi ed aspetti controversi che attanagliano il caso, ad oggi non chiuso. A distanza di 3 anni dalla pronunzia della Corte di Cassazione che avrebbe dovuto chiudere la vicenda, infatti, la difesa dei coniugi Bazzi-Romano sta lavorando alla revisione del processo, grazie alla scoperta di nuove prove mai assunte.

“Scopo del Seminario – dichiara Marco Culmone moderatore dell’incontro – è quello di permettere a noi, giovani giuristi, di poterci confrontare con importanti esperti del settore sulla vicenda processuale, tornata di attualità, e sugli aspetti giuridici collegati. La nostra associazione, infatti, da anni organizza momenti di confronto e dibattito finalizzati all’arricchimento culturale e personale degli studenti dell’ateneo palermitano”.

Relatori del Seminario, oltre alla “Iena”, saranno anche il Prof. Avv. Bartolomeo Romano, docente di Diritto Penale e l’Avv. Calogero Vella, avvocato cassazionista del Foro di Palermo, con i quali gli studenti avranno ampio modo di confrontarsi.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Avido d’informazioni non faziose

Spesso il mestiere del giornalismo viene soppiantato da quello “dell’opinionista presenzialista”, un po' come avviene nei paesi dove stampa e propaganda sono la stessa cosa. La credibilità sembra venir meno fomentata da linee editoriali politicizzate.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.