15 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 14.42
Palermo

Per il film "La mafia uccide solo d’estate"

Premio Joe Petrosino: a New York riconoscimento per PIF | VIDEO

7 Maggio 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Nell’ambito dell’Annual awards dinner, organizzato dall’Associazione Joe Petrosino USA, è stato consegnato il 2 maggio scorso, presso Russo’s on the Bay di Howard Beach, nel Queens a New York, il premio Associazione Joe Petrosino Sicilia.

La seconda edizione del premio è stata conferita al palermitano Pierfrancesco Diliberto, in arte PIF,  per la sua attività di conduttore televisivo, autore televisivo, sceneggiatore, regista, scrittore, attore e conduttore radiofonico.

Pif premio Joe Petrosino a New YorkLa presidentessa dell’associazione Joe Petrosino Sicilia, Anna Maria Corradini, ha consegnato il premio alla presenza, oltre che di numerosi italo-americani presenti alla manifestazione, del presidente dell’Associazione Joe Petrosino New York, Bob Fonti.

La motivazione del riconoscimento è legata alla realizzazione del film “La mafia uccide solo d’estate”, dove con ironia e un linguaggio innovativo, sarcastico ma sferzante, Pif è riuscito a trasmettere il significato del terribile fenomeno mafioso senza risultare retorico.

theblackhandIl premio già assegnato nella prima edizione allo scrittore statunitense Stephan Talty, autore del libro “The black hand”, viene conferito a personalità del mondo della cultura e dello spettacolo che con le loro opere abbiano contribuito a promuovere il messaggio contro ogni forma di violenza.

L’associazione Joe Petrosino Sicilia ha recentemente stipulato un protocollo d’intesa con l’assessorato regionale siciliano all’Istruzione e alla formazione e con l’Ersu Palermo per la diffusione della cultura della legalità tra i giovani.

Il 12 marzo scorso era stato premiato, a Palermo, anche l’artista palermitano Pippo Madè che ha realizzato la piastrella in pietra lavica collocata sul luogo dove Joe Petrosino fu ucciso, 110 anni fa, in Piazza Marina.

Al termine della manifestazione di New York Pif ha rilasciato un’intervista ad Anna Maria Corradini (Guarda l’intervista in alto).

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Avido d’informazioni non faziose

Spesso il mestiere del giornalismo viene soppiantato da quello “dell’opinionista presenzialista”, un po' come avviene nei paesi dove stampa e propaganda sono la stessa cosa. La credibilità sembra venir meno fomentata da linee editoriali politicizzate.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.